macchina per il gelato

Gelatiera Leave a comment

La gelatiera è un elettrodomestico che permette di creare uno dei prodotti più consumati al mondo ovvero il gelato. Una gelatiera, degna di essere chiamata tale, deve possedere una serie di requisiti per generare un ottimo gelato da fare invidia a quello delle gelaterie artigianali.
Scegliere la macchina per fare il gelato giusta non è sicuramente semplice perché la decisione dipende da una serie di fattori imprescindibili, come il budget a disposizione e l’esperienza relativa all’utilizzo delle gelatiere. Se si è alle prime armi infatti è consigliabile scegliere un modello semplice da utilizzare per poi poter approfondire man mano le capacità salendo di livello e cimentandosi con macchinari dalle prestazioni più elevate.

COMPRA LO SPECIALE RICETTARIO GELATI FATTI IN CASA

Le gelatiere fanno ormai parte di molte cucine, diventano quasi elettrodomestici indispensabili soprattutto durante la stagione estiva. Il gelato è un alimento che può essere consumato in tutte le stagioni, sia dai bambini che dagli adulti, per questo mette sempre d’accordo tutti in famiglia.
L’esigenza di produrre il proprio gelato artigianale nasce dalla volontà di confezionare un prodotto che rappresenti al cento per cento i nostri gusti. Il vantaggio che si ottiene nel preparare il gelato a casa è soprattutto quello di utilizzare ingredienti genuini e quindi avere la certezza di poter consumare un prodotto sano. Questa scelta riguarda quindi essenzialmente una questione di salute, come avviene anche nel caso di chi è affetto da qualche tipologia di intolleranza, ad esempio quella al lattosio.

Un altro vantaggio nel fare il gelato a casa è il risparmio di soldi perché, a fronte di un primo investimento effettuato per acquistare una gelatiera, si ha la possibilità di produrre un numero di gelati infiniti sempre allo stesso costo. La macchina per gelato risolve il problema di voglia improvvisa se si è in casa e non si vuole uscire per raggiungere una gelateria.

COMPRA LO SPECIALE RICETTARIO GELATI FATTI IN CASA

Esistono diversi modelli di gelatiere e per scegliere quella giusta bisogna fare una sorta di previsione iniziale su quante volte effettivamente sarà utilizzata la macchina da gelato. La frequenza di utilizzo e le persone da servire sono parametri essenziali per scegliere la gelatiera più giusta. Oltre le dieci persone infatti occorre un tipo di macchina per fare il gelato molto capiente che superi le tradizionali produzioni di un chilo. Il dato da tenere in considerazione riguarda quindi soprattutto la capienza del cestello anche perché in base ad esso si possono scegliere gli ingredienti da utilizzare.

Tipologie di gelatiere in commercio:

Per i novelli delle macchine da gelato le informazioni da tenere in considerazioni per la scelta da fare sono diverse, la prima riguarda l’esperienza che si ha nel manovrare una gelatiera. In generale le macchine per gelato di dividono in due categorie ovvero la gelatiera refrigerante e la gelatiera autorefrigerante ovvero quella con compressore.
Una buona gelatiera deve avere una giusta potenza di assorbimento perché deve supportare il motore e le pale insieme al sistema di refrigerazione. Il potere della macchina è quindi imprescindibile nel momento in cui bisogna effettuare una scelta.
La produzione del gelato all’interno della macchina avviene essenzialmente attraverso tre fasi. La preparazione degli ingredienti rappresenta il primo momento e dipende dai gusti e quindi da cosa si vuole scegliere per fare il gelato, della frutta fresca o la vaniglia, il cacao o magari qualche biscotto per variegare il gusto di base. Una volta assecondate le voglie, bisogna inserire gli ingredienti nella macchina.
La seconda fase è quella del mix degli ingredienti inseriti nella gelatiera: per farli amalgamare al meglio occorre prima miscelarli, in modo da rendere migliori le prestazioni della macchina durante la fase di mantecazione, e poi procedere alla fase successiva.
Ultimo step da eseguire è quello di mantecare gli ingredienti, ovvero tenere il prodotto ben sigillato nella gelatiera, in modo da farlo solidificare. Sono molto importanti a tal fine i coperchi: quelli autosigillati permettono di tenere al sicuro il freddo prodotto all’interno dell’involucro della macchina e tenere il calore all’esterno senza dispersione di temperatura e quindi anche di energia.
Una volta eseguito questo ultimo passaggio occorrerà estrarre il gelato dalla macchina, magari con cucchiai appositi per non rovinare il contenitore, e infine servire e gustare.

Le 5 gelatiere più vendute

Gelatiera refrigerante

Refrigerare vuol dire raffreddare ovvero il processo per il quale la macchina mette in atto una sottrazione del calore abbassando la temperatura. Le gelatiere sono refrigerate in quanto hanno questa caratteristica di essere in grado di raffreddare gli ingredienti inseriti all’interno della macchina per creare il gelato.
Questo processo avviene al livello del cestello della macchina da gelato e si distingue in base alle diverse tipologie di gelatiera. Nella macchina con manovella il metodo di refrigerazione infatti avviene inserendo tra il cestello mobile e il fisso il ghiaccio e il sale (l’azione di scioglimento del ghiaccio, che attraverso il sale raggiunge il punto di congelamento più in fretta, permette di raffreddare il gelato). Nelle macchine ad accumulo il cestello invece è dotato di una doppia parte che contiene liquido raffreddante. Una volta che questo liquido si trasforma in freezer assorbe tutto il calore degli ingredienti posti all’interno del cestello e li raffredda. Questo tipo di gelatiera è dunque costituito essenzialmente da due parti principali, ovvero il corpo della macchina da lasciare in freezer per poi tirarlo fuori al momento della mantecazione, e il motore, utilizzato per le pale nella fase di miscelamento degli ingredienti.
Infine la gelatiera con compressore consente la refrigerazione in maniera automatica mediante il ciclo frigorifero automatico.
Le macchinette da gelato prive del dispositivo refrigerante necessitano di un’azione da compiere obbligatoriamente ovvero quella di congelare la vaschetta nel freezer circa 24 ore prima, a seconda della potenza della gelatiera acquistata.

OffertaBestseller No. 1 h.koenig HF250 gelatiera, 150 W, 1.5 Litri, Acciaio Inossidabile, Grigio
OffertaBestseller No. 2 H.Koenig HF180 Macchina per Gelati e Sorbetti, 1L, Programmabile, Gelato pronto in 40min, Gruppo freddo integrato, Acciaio Inox, 135W, Colore: Argento

Gelatiera con compressore

La gelatiera con compressore è stata creata per risolvere il problema del limite del cestello da posizionare ore prima nel freezer. Tale macchina autorefrigerante consente di ridurre i tempi di preparazione del gelato permettendo di lavorare gli ingredienti a una temperatura costante. Questo tipo di macchina per il gelato si attacca semplicemente alla corrente e consente di avere con una sola azione due momenti del processo di preparazione ovvero il raffreddamento e la mantecazione. Questo avviene perché la macchina è dotata di un meccanismo che congela preventivamente la vaschetta dentro la quale si produce il gelato, facendo quindi risparmiare tempo nella realizzazione del prodotto finale.

Quale scegliere (vantaggi e svantaggi)

Tra le due gelatiere la scelta dipende essenzialmente dal budget che si ha a disposizione.
Le caratteristiche di una buona macchina per fare il gelato, che sia autorefrigerante o meno, devono essere comunque rispettate. Queste sono la capienza del recipiente, che deve essere valutata in quanto lo spazio del contenitore permette di determinare quanti ingredienti possono essere utilizzati e quindi anche quanto gelato si potrà produrre. Solitamente bisogna considerare il fatto che non è possibile sfruttare l’intera capienza del recipiente, perché i processi di lavorazione del gelato hanno bisogno di spazio per poter avvenire al meglio, per questo c’è da valutare l’effettiva capienza del cestello eliminando la parte finale.
Altro aspetto da tenere in considerazione per la scelta della gelatiera è la sua facilità d’uso; in generale si tratta di elettrodomestici semplici da utilizzare, ma la difficoltà talvolta sta nella pulizia. Alcune macchine hanno cestelli difficilmente estraibili e questo è un problema sia per prelevare il gelato prodotto che per procedere con la fase di pulizia.

La struttura delle diverse gelatiere determina grandi differenze. Nelle gelatiere ad accumulo questa è costituita dal solo cestello sul quale, al momento della preparazione, viene agganciato il coperchio dotato di un vano per l’inserimento degli ingredienti, una pala mantecatrice e un motore. Nelle gelatiere a compressore la struttura è molto più grande e racchiude sia il motore che il compressore, mentre le dimensioni del cestello sono minime. Il cestello, in entrambe le macchine, è la componente più importante alla quale bisogna prestare adeguata attenzione perché determina quanto gelato si potrà produrre per volta e quindi anche se sarà possibile fare un solo gusto o più gusti in tempi ristretti. La capacità del cestello determina quindi il risultato finale infatti, in genere, la capacità media di 1,5 litri è sufficiente a produrre 800 grammi di gelato, una dose per sei persone.

Tenendo in considerazione il fatto che si tratta di un alimento consumato in occasioni conviviali quindi per più persone, è consigliabile acquistare un cestello più grande, infatti sul mercato esistono anche gelatiere domestiche che hanno la capacità di 2 litri e producono 1 chilo di gelato in grado di soddisfare anche 10 persone.
Da tenere in considerazione la possibilità di produrre più gusti di gelato in poco tempo. Alcune macchine sono dotate di doppio cestello, uno fisso e un altro rimovibile, questo permette di creare un primo gusto in quello rimovibile e il secondo in quello fisso in modo da poter fare due gusti diversi senza dover pulire i cestelli in tempi record. Sul mercato ne esistono di tutti i tipi, anche ad accumulo, con due cestelli.

Il vantaggio netto delle gelatiere refrigeranti rispetto a quelle con compressore è il peso, decisamente inferiore nelle prime (possono variare da 1 chilo a 4 chili) e le dimensioni sono ovviamente ridotte. Le gelatiere a compressore sono più grandi, e questo potrebbe essere un problema per una normale cucina, e anche più pesanti considerando che il peso medio si aggira attorno agli 11 chili.

Anche gli aspetti della pulizia e dell’igiene rappresentano una giusta discriminante da non sottovalutare. Molto utile può essere la possibilità di pulire le pale della gelatiera in lavastoviglie o sotto all’acqua con detersivo, purché siano estraibili.

Il fattore della praticità delle gelatiere invece è dato dalle componenti di cui è composta la macchina. Ad esempio il coperchio trasparente, nella funzione di stop immediato, si trova generalmente a chiusura del cestello e permette di fermare la mantecatura una volta raggiunta la consistenza desiderata.
Rendono la macchina comoda anche i piedini antiscivolo in gomma che mantengono la macchina ben salda e il vano avvolgi-cavo, che invece permette di sistemare il cavo dopo l’utilizzo in modo da tenere l’elettrodomestico ben ordinato.

Per quanto riguarda lo schermo, solo nelle macchine a compressore, che hanno una tecnologia più avanzata, si può trovare quello a LED, particolarmente utile per controllare il tempo mancante per la preparazione e interagire con il macchinario.

Non tutte le gelatiere inoltre sono di buona qualità per cui, a parità di ingredienti, non producono lo stesso gelato. A questo proposito bisogna considerare, per fare la scelta giusta, i materiali che vengono utilizzati per realizzare le diverse parti della gelatiera: sono importanti perché entrano in contatto con gli alimenti.
Per quanto riguarda le gelatiere refrigeranti il principale materiale utilizzato è la plastica. Da analizzare soprattutto la parete esterna del cestello perché viene conservata per molte ore a una temperatura sotto zero, se fosse in acciaio causerebbe bruciature a freddo al momento dell’estrazione, per questo è consigliabile che sia di plastica.
La parete interna invece deve essere di acciaio inox, perché come materiale ha la capacità di mantenere meglio il freddo.

Anche le altre componenti spesso sono realizzate in plastica perché assorbono meglio le vibrazioni create dalla rotazione della pala mantecatrice.

Nelle gelateria a compressore invece il materiale del corpo della macchina contiene il compressore e il motore e può essere sia in plastica che in acciaio, mentre il cestello deve essere in acciaio inox.

Per poter decidere quale gelatiera acquistare, è molto importante anche valutare l’esperienza che si ha nell’utilizzare questo tipo di macchina. Se si è principianti nel mondo del gelato fatto in casa, allora potrebbe essere utile acquistare una gelatiera ad accumulo. La spesa per questa macchina è minima e anche l’ingombro lo è. Con un piccolo investimento si avrà modo di produrre gelato in casa e imparare la giusta tecnica. Questa tipologia di gelatiera è adatta alla produzione minima nel senso che, se si ha intenzione di produrre grande quantità di gelato, allora conviene acquistare un macchinario più tecnologico per evitare di surriscaldare il motore dal troppo utilizzo.

Nel caso in cui si abbia un livello già avanzato di esperienza nel settore delle gelatiere allora è consigliabile acquistare una macchina autorefrigerante, dal costo nettamente superiore rispetto alla prima, ma sicuramente dalle prestazioni più elevate. Tra i vari modelli è utile scegliere quella che ha il miglior rapporto qualità/prezzo. Per iniziare va bene anche una macchina molto economica che può essere utile per fare pratica senza uscire fuori da un budget casalingo, per poi magari passare in un secondo momento a un macchinario più professionale e costoso.

La gelatiera professionale merita invece un discorso a parte.
Questo tipo di macchina è un azzardo per i gelatai amatoriali perché i costi sono decisamente elevati. Si arriva a pagare cifre di migliaia di euro per avere queste macchine. Ovviamente si tratta di macchinari professionali che sono il frutto di una particolare progettazione ad hoc. I materiali impiegati per la realizzazione sono profondamente diversi da quelli impiegati per le gelatiere casalinghe. Si tratta di materiali più robusti come l’acciaio inox, che quindi durano nel tempo nonostante l’eccessivo utilizzo. Queste gelatiere vengono impiegate nelle attività commerciali che hanno sia il budget a disposizione per poterle acquistare che lo spazio adatto. Una gelatiera professionale necessita di spazi adeguati perché molto ingombrante, di un’installazione e di una continua manutenzione, inoltre, a differenza di quelle domestiche, non necessita di preparazione, ma basta inserire la miscela e azionarla per realizzare il gelato in circa mezz’ora. Il riutilizzo è immediato, occorre semplicemente pulire il macchinario per non mischiare il sapore dei diversi gusti di gelati. Il meccanismo di refrigerazione per un macchinario di tale portata è simile a quello dei frigoriferi, si sfrutta la compressione e l’espansione di un gas attraverso una serpentina per raffreddare. Il cestello interno ha una capienza dai cinque ai venti litri (le più costose producono fino a un chilo e mezzo di gelato alla volta) solitamente e all’interno c’è una spatola che durante la produzione gira in continuazione e rende il gelato cremoso mischiando bene tutti gli ingredienti. Sicuramente il risultato finale è evidentemente superiore rispetto a una macchina casalinga, ma a confronto dei prezzi e dell’utilizzo che generalmente può essere fatto di una gelatiera, non vale la pena fare un simile acquisto soltanto per produrre al massimo una decina di gelati a settimana. Si pensi che i costi per acquistare una gelatiera professionale sono così elevati che anche i professionisti del settore spesso scelgono macchine professionali usate.

Quanto costa una gelatiera

Ritornando alle gelatiere utilizzate in casa, i costi partono dai 50 euro fino ad arrivare agli 800 per macchinari più professionali. Il prezzo di una macchina per gelato varia in base ai materiali utilizzati per la realizzazione, alle caratteristiche tecniche quindi alla tecnologia impiegata e alle funzionalità accessorie, come per qualsiasi altro elettrodomestico. Le gelatiere più costose sono quelle autorefrigeranti perché hanno un sistema di refrigerazione interno che le rende simili ai freezer.

Per poter fare una chiara valutazione delle differenze e quindi anche dei costi diversi, la rete è molto importante perché consente di poter visionare un’offerta molto più ampia rispetto alla vendita offline, di comparare prezzi per diversi punti vendita e di leggere le recensioni non solo della casa di produzione, ma anche degli utenti che hanno già utilizzato il prodotto.

Una considerazione che si deve fare per la scelta della gelatiera è la frequenza di utilizzo, quindi se conviene fare un investimento importane o meno. Le gelatiere non sono soggette ad usura esterna, ma utilizzate con frequenza per molto tempo, possono man mano rendere di meno. Se si tratta di muovere i primi passi in questo settore allora conviene acquistare un modello molto semplice anche a fronte di eventuali errori e danni.

Un buon consiglio, come già detto, se vi appassiona fare gelati e sperimentare i diversi macchinari, è bene iniziare con una gelatiera economica e poi man mano passare a quelle più complesse e costose come la gelatiera autorefrigerante. Per non fare spese eccessive e inutili, potreste vendere la macchina utilizzata precedentemente, per poi acquistarne una potenziata. Passare alla fascia media è importante, vuol dire utilizzare macchinari con prestazioni decisamente più elevate.

Oltre al budget a disposizione, un fattore decisivo nella scelta della gelatiera è quello delle prestazioni. Queste cambiano a seconda della tecnologia che la gelatiera sfrutta e quindi cambiano anche i costi.
Nelle gelaterie ad accumulo la potenza del motore è molto bassa e il prezzo si aggira sui 50 euro.
Le caratteristiche che fanno salire il costo della gelatiera sono i tempi di congelamento e la temperatura, due aspetti estremamente connessi tra loro. Per poter fare il gelato è necessario che gli ingredienti si trovino a una temperatura di -18°, se il congelatore arriva a -30° allora ci può volere anche meno tempo per far indurire il gelato.

Il tempo di preparazione invece dipende dalla potenza del motore della macchina e dalla capacità del cestello. A fare il costo finale di una gelatiera non sono solo le funzionalità essenziali, ma soprattutto quelle aggiuntive e gli accessori che vengono o meno inclusi.

Fra gli accessori comunemente in dotazione ci sono il cucchiaio per gelato, dalla caratteristica forma a pallina; il coperchio per chiudere il contenitore e poter conservare il gelato nel freezer; il misurino, che aiuta a dosare gli ingredienti nella fase di preparazione del gelato, e il ricettario.

Alle differenti caratteristiche corrispondono differenze di prezzo, che possono essere anche elevate.
Le gelatiere ad accumulo rientrano in una fascia di prezzo bassa, intorno ai 50 euro; le macchine a compressore, più professionali e performanti, costano intorno ai 200 euro. I modelli di fascia molto alta invece costano da 400 euro in sù e possono arrivare a costare 1.000 euro.

Le migliori marche di gelatiere

La gelatiera sta avendo sempre più successo come elettrodomestico presente nelle abitazioni per questo molti produttori hanno pensato a questa soluzione cercando di rendere sempre migliori le macchine per fare il gelato in casa.
Fra le diverse case di produzione troviamo sicuramente la De Longhi e l’Ariete come produttrici di elettrodomestici mentre tra i marchi specializzati imbattibile è la Nevomox, marca italiana leader nel settore delle gelatiere.
Tra le due tipologie descritte, ovvero quella ad accumulo e quella a compressore, bisogna fare una sostanziale differenza in quanto nel primo caso non è importante scegliere una marca piuttosto che un’altra o spendere una cifra molto alta. Discorso a parte invece deve essere fatto per la macchina da gelato a compressore, in quanto si consiglia vivamente di riferirsi a marchi specializzati nel settore nel caso la scelta dovesse ricadere su questo macchinario. Le gelatiere autorefrigeranti devono infatti essere composte da materiali di alta qualità e componenti elettrici che durino nel tempo. Soltanto un marchio specializzato può offrire elevate prestazioni e assistenza al cliente.

Ecco alcune delle migliori marche di gelatiere maggiormente recensite dagli utenti sul web:

Ariete 638 Gran Gelato è una gelatiera rivestita quasi interamente in plastica. Le dimensioni sono nella media e il peso si aggira attorno ai 4 chili, decisamente superiore al peso di elettrodomestici concorrenti. Questa macchina fa parte di una fascia bassa in quanto particolarmente economica, ma ha una buona stabilità ed è in grado di stare ferma su qualsiasi tipo di superficie da cucina. Un aspetto positivo della gelatiera è rappresentato dalla capienza interna infatti si può produrre quasi 1 chilo di gelato. Per la potenza invece il discorso è diverso in quanto ci sono solo 6 watt. Il tempo di preparazione è abbastanza rapido, circa mezz’ora, mentre il cestello deve essere tenuto in freezer per almeno 12 ore prima dell’utilizzo.
Questo prodotto in ogni caso, pur essendo di fascia bassa non dà grandissimi problemi ed è semplice da utilizzare e il risultato non è malvagio.

Offerta
Ariete 638 Gran Gelato - Gelatiera compatta per gelato artigianale, Completamente smontabile, Facile da pulire, Cestello 1L, Bianco/Arancio
83 Recensioni
Ariete 638 Gran Gelato - Gelatiera compatta per gelato artigianale, Completamente smontabile, Facile da pulire, Cestello 1L, Bianco/Arancio
  • Gelatiera compatta ed elegante con cilindro di raffreddamento
  • Prepara un ottimo gelato in soli 30 minuti
  • Gli ingredienti possono essere aggiunti dall'alto
  • capacità 1 Lt
  • Facile da pulire - può essere completamente smontata

Sempre della marca Ariete, decisamente di fascia medio alta è la gelatiera Gran Gelato 693 molto bella esteticamente, ma parecchio ingombrante. La particolarità di questa macchina è quella di avere un compressore molto potente in grado di raffreddare il composto in maniera autonoma. Il tempo di preparazione del gelato può variare dai 30 ai 60 minuti. Ci sono due cestelli, uno rimovibile e l’altro fisso, che consentono di produrre più gusti contemporaneamente. Questa macchina non produce solo gelati, ma anche sorbetti e yogurt garantendo risultati decisamente elevati. Aspetto che rende unica questa gelatiera è il segnale acustico che suona per 10 volte fino a che la macchina non viene spenta garantendo il massimo della sicurezza. In conclusione è un buon prodotto in relazione alla qualità e al prezzo.

Offerta
Ariete 693 Gran Gelato Metal Gelatiera Autorefrigerante con Compressore, Gelati e Sorbetti Artigianali, Cestello Removibile 1 L, Display LCD, Bianco/Silver
31 Recensioni
Ariete 693 Gran Gelato Metal Gelatiera Autorefrigerante con Compressore, Gelati e Sorbetti Artigianali, Cestello Removibile 1 L, Display LCD, Bianco/Silver
  • Macchina per il gelato compatta ed elegante, autoraffreddante
  • Display LCD per la temperatura e contatore digitale
  • Un cestello estraibile
  • Facile da smontare per la pulizia
  • Massima silenziosità

Una buona proposta è offerta dal marchio Bosch. La gelatiera Bosch MUZ4EB1 appartiene a una categoria di fascia bassa, è semplice da utilizzare e necessita solo di un attento posizionamento del cestello in freezer prima dell’utilizzo. Il risultato del gelato prodotto non è molto denso, cosa molto comune per le macchine di questa fascia, ma tutto sommato per iniziare, senza spendere una cifra esosa, è una buona scelta.

Bosch Muz4Eb1 Gelatiera per Macchina da Cucina, Bianco
16 Recensioni
Bosch Muz4Eb1 Gelatiera per Macchina da Cucina, Bianco
  • Contenitore termico a doppia parete
  • Utensile per mescolare con agganciamento di sicurezza
  • Base del contenitore con manici integrati per una maggiore maneggevolezza
  • Coperchio paraschizzi
  • Adatta solo a robot da cucina della serie Bosch MUM4

La De Longhi offre diverse opzioni sul mercato delle gelatiere, infatti è scelta dagli utenti come una delle migliori marche in commercio: è possibile trovare sia gelatiere di fascia bassa che quelle di fascia alta. Nel primo caso è ben recensita dagli utenti la IC 8500 perché ha un prezzo accessibile e una buona struttura in plastica, anche se ingombrate e dal motore poco potente.

INFORMATICA DELONGHI SORBET IC 8500
  • Per qualsiasi Dubbio ed informazione non esitate a contattarci siamo a vostra disposizione;

Tra quelle di fascia più alta ivece è molto interessante la ICK6000 dal design invidiabile e dal peso decisamente elevato essendo una macchina di fascia alta con elevate prestazioni. Si tratta di un prodotto con compressore adatto a chi ha già un po’ di dimestichezza nel settore in quanto rientra nella categoria di macchine semi-professionali, visto anche il costo che si aggira sui 500 euro. La preparazione del gelato è molto veloce e la forza del motore elevata.

Offerta
De'Longhi gelatiera con compressore ICK5000 Il Gelataio
150 Recensioni
De'Longhi gelatiera con compressore ICK5000 Il Gelataio
  • Ciotola rimovibile in acciaio inossidabile con capacità 1,2 litri, per preparare fino a 700 g di gelato
  • Cestello, coperchio e gruppo pale sono lavabili in lavastoviglie
  • Speciale gruppo pale brevettato per una corretta mantecazione e cremosità
  • Con 3 funzioni: preparazione del gelato, solo movimento delle pale mantecatrici, solo sistema refrigerante
  • Impianto frigorifero con compressore che assicura temperature costanti durante tutta la preparazione

Le 3 migliori gelatiere in commercio

Tra le migliori gelatiere in commercio, alcune si sono maggiormente imposte sul mercato, sono le macchine da gelato più competitive e attualmente disponibili, andando ad analizzare le diverse fasce di mercato e i servizi offerti da ognuna di esse. Le 3 migliori gelatiere in commercio sono state individuate, in maniera del tutto personale, andando ad analizzare le singole fasce di prezzo e la risposta degli utenti.
Tra quelle maggiormente utilizzate, nella fascia bassa, c’è sicuramente l’Ariete Gran Gelato.
Questa marca propone una fascia di prodotti basic in grado di soddisfare al meglio chi si cimenta per la prima volta a fare un gelato in casa. Rispetto alle concorrenti ha un costo leggermente più alto, ma si aggira sempre su prezzi accessibili soprattutto per chi è alla prime armi. Ariete è un marchio leader nella produzione di utensili per la cucina e per la preparazione dei cibi per questo offre diverse soluzioni che sono apprezzate dagli acquirenti. Questa macchina per gelato, descritta in precedenza, ha sicuramente molti aspetti positivi quali la capacità di 1 litro, è piccola quindi facilmente trasportabile, si smonta facilmente quindi è semplice da pulire e comoda da asciugare. Il punto negativo è la potenza di soli 6 watt, ma i consumi sono bassi e per un utilizzo non eccessivo va benissimo.
Di livello e fascia di prezzo superiore è la gelatiera Koenig HF250. Tra le macchine dello stesso livello, questa risulta la più abbordabile garantendo pur sempre un’ottima qualità sia a livello di costruzione che come produzione del gelato. E’ una macchina con compressore integrato e ha una capienza di 1.5 litri con cestello estraibile. È in grado di preparare in circa mezz’ora più di un chilo e mezzo di gelato, quasi come una macchina industriale, può quindi soddisfare anche 10 persone contemporaneamente. Lo schermo a LED consente il pratico utilizzo e l’interazione costante con la macchina da lavoro, inoltre la funzione di spegnimento automatico la rende ancora migliore in quanto consente di risparmiare inutile energia quando non viene più utilizzata. Anche il peso di questa gelatiera non è male, 4 chili, che la rendono adatta a qualsiasi tipo di ripiano da cucina.
Il gelato prodotto è di alta qualità, pari a quello di una gelateria artigianale. Per tutti questi aspetti positivi la gelatiera Koenig è sicuramente la più apprezzata e acquistata, considerando anche che il costo non è molto elevato.
Nell’elenco delle migliori gelatiere non possiamo non includere la Nemox, un must per gli appassionati del gelato in casa. Questa azienda è leader nella produzione di gelatiere professionali in Italia perché altamente specializzata. Di questa macchina è possibile trovare diversi modelli, da quelli ad accumulo alle gelatiere a compressore, dal punto di vista economico quindi offre una vasta gamma di prezzi.
Il modello più scelto dagli utenti è quello autorefrigerante. Tra le gelatiere più vendute c’è la Nemox Gelato Chef 2200, una gelatiera con compressore con 150 watt di potenza. I vantaggi che rendono questa macchina un must sono il cestello, il coperchio trasparente, la potenza di 150 watt concreti e il potente compressore. È necessario seguire molto attentamente le istruzioni per poter utilizzare al meglio una macchina dalle prestazioni elevate e non sbagliare nella fase di impostazione e preparazione del gelato. Anche la conduzione termica è ottima e garantisce un prodotto finale di altissima qualità.
Il prodotto è quindi consigliatissimo, ma va acquistato soprattutto da chi già ha avuto esperienza con le gelatiere e non si trova proprio nella fase iniziale di apprendimento.

TOP 10 Gelatiere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *